Il 14 e 15 aprile a piedi lungo il sentiero dei quattro parchi

CAUSA MALTEMPO L’ESCURSIONE DEL 14 – 15 APRILE 2012 VIENE RINVIATA A DATA DA DESTINARSI. CI SPIACE MOLTO. CONTINUATE A VISITARE IL NOSTRO SITO O LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK, A BREVE NUOVE INFORMAZIONI.

——————————————————————————————-

Avete qualche dubbio? Di seguito tutte le domande frequenti riguardanti questo evento.

D: Innanzitutto, cos’è il Sentiero dei quattro parchi?
R: Il sentiero dei quattro parchi è un percorso a piedi, un lungo itinerario che da Arcore, cuore della Brianza vimercatese, porta a Lecco, utilizzando (quasi) esclusivamente la rete sentieristica di quattro parchi naturali. Si parte da Arcore lungo i sentieri del Parco dei Colli Briantei, abbandonando la pianura per affrontare i primi rilievi collinari della Brianza lecchese. Si percorre per tutta la sua lunghezza il Parco Regionale di Montevecchia e Valle del Curone per risalire poi le pendici del Monte San Genesio e proseguire sulla cresta del Monte di Brianza fino a Galbiate. Da Galbiate attraversando il Parco Regionale del Monte Barro si giunge infine alla città di Lecco e al Lario.

D: Quando si terrà la prossima escursione guidata sul sentiero?
R: 14- 15 aprile 2012 con partenza ore 9.15 dalla Stazione ferroviaria di Arcore. Si raccomanda la massima puntualità al luogo di ritrovo.

D: Noi che parte del sentiero percorreremo il 14 e 15 aprile?
R: Percorreremo tutto il sentiero. La prima tappa ci porterà da Arcore a  Olgiate Molgora, si tratta in totale di una ventina di chilometri di sentieri pianeggianti (o quasi) tra campi e boschi. Il secondo giorno andremo da Olgiate a Lecco, qualche chilometro in meno della prima tappa, ma più dislivello, con le ascese del Monte di Brianza e del Monte Barro.

D: E’ possibile partecipare solo ad una delle due giornate?
R: Certo, il nostro intento è far conoscere il più possibile il nostro territorio sotto un nuovo punto di vista. Capiamo perfettamente che non per tutti è possibile assentarsi due giorni da casa. E allora, perché no, unitevi a noi anche solo per il sabato o la domenica. Nel caso, ci farebbe piacere se nella mail di prenotazione lo specificaste!

D: Sarà un itinerario impegnativo?
R: La prima tappa è lunga, stimiamo di arrivare a Olgiate nel tardo pomeriggio (ore 17), ma non presenta rilevanti difficoltà: i sentieri sono in prevalenza pianeggianti e ben tenuti. La seconda tappa presenta qualche chilometro in meno, ma maggiori dislivelli e in termini di tempo equivale la prima tappa. L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni alle persone e/o alle cose, prima, durante e dopo la manifestazione. Con la partecipazione si sottintende che il partecipante abbia idoneità fisica a svolgere attività motorie anche se non competitive.

D: Quanto costa ?
R: La partecipazione all’escursione è a offerta libera. L’intero introito dell’offerta servirà alle operazioni di promozione e valorizzazione dell’itinerario nei mesi a venire. L’organizzazione e l’accompagnamento sono totalmente a carattere volontaristico, supportati dai soci delle nostre associazioni.

D: Come funziona per la prenotazione?
R: Basta inviare una mail a [email protected] specificando il proprio nome e cognome,   i recapiti mail e telefonico. Altrimenti, ci si può mettere in contatto con Alfio del Gruppo Valle Nava al numero 348 – 0679952 (ogni giorno dopo le 14).

D: Come funziona per pranzi e cene?
R: Il cibo è a carico dei singoli. A metà del percorso di entrambe le tappe ci fermeremo per una sosta.

D: Ci sono bar e servizi lungo il percorso?
R: Circa a metà della prima tappa incontreremo il bar del centro sportivo di Montevecchia dotato anche di servizi igienici. Lungo la seconda tappa invece non ci sono bar fino a Galbiate, il cui attraversamento è previsto attorno alle ore 15.

D: Cosa succede in caso di maltempo?
R: In caso di maltempo la manifestazione verrà annullata senza preavviso, comparirà solo un messaggio su questo sito, e rimandata a data da destinarsi.

D: Quali indumenti consigliate?
R: Indumenti comodi e adatti al trekking (corto o lungo a seconda del clima del giorno), un ricambio, borraccia o bottiglia per l’acqua, felpa, k-way.

D: Quali sono i treni che servono il percorso?
R: Tutto il tragitto del Sentiero è punteggiato dalle stazioni ferroviarie della linea Milano-Lecco (via Carnate) la frequenza dei treni sia in andata che al ritorno è  circa di un treno all’ora. Per maggiori informazioni consultate gli orari sul sito di Trenitalia.

Per altre domande/dubbi scrivete a: [email protected] o chiamate Alfio al 348 – 0679952 (ogni giorno dopo le 14)

Questa voce è stata pubblicata in Iniziative, Itinerari, Mobilità dolce, Parchi, Sentiero e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.